Partendo dalla spiaggia di Balai e proseguendo lungo la pista ciclabile, dopo circa due chilometri si raggiunge la chiesa di Balai Lontano o di Santu Bainzu Ischabizzaddu.
Il nome in portotorrese è dato dal fatto che, secondo la tradizione, su quella roccia il 25 ottobre del 303 d.C. perse la vita San Gavino e, due giorni dopo, i suoi compagni Proto e Gianuario. La chiesetta, costruita con la pietra calcarea tipica del territorio, ha la volta a botte e forse è il frutto della ricostruzione di un edificio ad essa precedente, di origine non accertata.  Internamente misura 4,75 m di lunghezza e 3,26 m di larghezza. Esternamente, agli angoli sono visibili delle colonnine di granito grigio. La chiesetta si apre al culto il 25 ottobre, giorno del martirio di San Gavino, e il 25 aprile, giorno in cui il Santo è venerato come patrono degli agricoltori.

© Comune di Porto Torres

Vai all'inizio della pagina